Image Alternative Text
logo

Dicono di noi

Clizia Orlando - Critico d'arte, insegnante, giornalista.

La sensibilità artistica di Laura Munari si posa con sapiente maestria sul manufatto di ceramica, raffinato compagno della ritualità dei nostri giorni. Con delicate vibrazioni timbriche, la pittrice percorre infatti sinuosi profili di preziose porcellane, ma con altrettanta abilità e giocando con colori più caldi, si abbandona a invenzioni floreali, adagiate su legno e collocabili in ambientazioni diverse. Possiamo così affermare che, in entrambi i casi, l’estro creativo dell’artista si propone sempre con disinvoltura e diretta gestualità. È forse proprio questo uno dei principali meriti di Laura Munari, quello di saper intuire la soluzione decorativa più idonea per qualificare nella decorazione la funzione d’uso dell’oggetto.

Paolo Levi - Giornalista, critico d'arte e saggista esperto.

Laura Munari trova la sua ispirazione nella contemplazione della natura. Fiori variegati e frutti maturi coprono le superfici dei suoi lavori, disponendosi con grazia a formare coreografie che parlano di sapori e di profumi delicati. Sullo sfondo l'artista sfuma tonalità discrete che ben accolgono le forme vive e pulsanti di luce. I colori ad olio distesi con tratto sottile e armoniosamente orchestrato, riportano fedelmente l'invitante carnosità di ciliegie e fragole, e la consistenza tenera delle foglie e dei fiori, esaltandone le screziature. Con una gestualità raffinata e una meticolosa attenzione ai dettagli, Laura Munari trova le soluzioni compositive più felici, mostrando una notevole sapienza nel disporre sul piano pittorico i fraseggi della sua narrazione poetica. Questi lavori riportano in vita echi nostalgici, cogliendo i lievi sussurri che percorrono la terra fertile di un giardino.